Ricordiamo che il CCPC ha svolto un ruolo determinante nella lotta dell’Africa occidentale contro il COVID-19. Le infrastrutture di punta e il personale medico altamente qualificato hanno fatto sì che, il Centro di Dakar, fosse sin dall’inizio della pandemia, l’unica struttura del paese capace di accogliere e prendere in carico i pazienti più gravi. Il viaggio a Dakar della Presidente della Fondazione Cuomo, a fine aprile, ha creato l’opportunità per organizzare una cerimonia dove è stata consegnata l’opera dall’artista Aziz N’Diaye.

Una sobria ma commovente celebrazione si è svolta il 28 aprile presso il Centro in presenza dei membri della Fondazione Cuomo, del personale del CCPC, dell’artista e della sua famiglia.

Aziz N’Diaye, che vive e lavora nella città di Thiès a 70 km da Dakar, ha collaborato in svariate occasioni con la Fondazione Cuomo, in particolare durante l’esposizione Sene’Gala organizzata a Monaco nel 2008, e soprattutto l’allestimento artistico del Centro Cardio-Pediatrico Cuomo ne 2016. Qui la testimonianza che accompagna la sua opera diretta a tutto il personale medico e paramedico che sovente lavora nell’ombra.

Vorrei esprimere i miei più devoti sentimenti di gratitudine per il vostro impegno verso il benessere dei pazienti, spingendo i limiti dell’impossibile. Grazie infinite per tutte le cose buone che avete fatto. Siete buoni cittadini
– Aziz N’Diaye

Notizie Correlate

Share This