Partner della Fondazione Cuomo dal 2010, l’Associazione Zeine (Gorom-Gorom, Burkina Faso) ha intrapreso un nuovo progetto a favore dei rifugiati nel nord del Burkina Faso.

Questo progetto, sostenuto dalla Fondazione Cuomo, ha come obiettivo l’autonomia finanziaria di coloro che vivono attualmente nella provincia di Oudalan sfollati dai loro precedenti insediamenti per ragioni belliche.

Con l’aiuto dei servizi tecnici locali – il Municipio, l’Azione Sociale e l’Alto Commissariato della provincia di Oudalan – cinque investigatori, reclutati dall’Associazione, hanno percorso il comune tra l’8 e il 12 agosto e hanno identificato 100 famiglie bisognose di sostentamento. Nella prima fase iniziale del progetto, è stato offerto a cinquanta famiglie un piccolo gregge di capre. Si tratta di un processo di rafforzamento economico, chiamato localmente “ricontrollo”. In un contesto sociale in cui le capre rappresentano, al di là del loro bene agroalimentare, una forma di moneta di scambio, la mandria può quindi essere la vera base economica della famiglia.

Prima di ottenere gli animali, 100 donne capofamiglia hanno ricevuto una formazione sulla loro gestione. Il corso si è concentrato sulle tecniche di moltiplicazione delle mandrie, la vaccinazione, l’alimentazione e l’igiene delle capre.

Allo stesso tempo, è stata condotta una campagna di vaccinazione contro la pasteurellosi, la principale malattia animale endemica della regione del Sahel.

Infine, 50 famiglie, tra le più povere, hanno ricevuto 30 kg di mangime per la loro nuova mandria.

Burkina Faso - Associazione Zeine

Articoli correlati

Share This